News
AGGIORNAMENTO NORMATIVA RESISTENZA AL FUOCO

 

AGGIORNAMENTO TECNICO

 

NORMATIVA UNI EN 13501-2:2016

 

Si comunica l'entrata in vigore della nuova normativa UNI EN 13501.2:2016 in materia di resistenza al fuoco a sostituzione della precedente normativa vigente UNI EN 13501.2:2008.

 

In funzione dell'articolo 7.3.4.4 della nuova normativa è definita la nuova classe massima di di resistenza al fuoco per pavimenti (solai) sopraelevati "REI 60" in sostituzione della precedente "REI 30".

 

UNI EN 13501 2016

 

Pertanto,  i pannelli JVP 4X4 con anima in solfato di calcio (P3 E P4) - già in possesso di una prova certificata da ente terzo per la resistenza al fuoco oltre i 60 minuti - sono ufficialmente classificati come appartenenti alla nuova classe "REI 60r".

 

Certificato per UNI EN 13501 REI60 osservabili

 
MIGLIORATE LE CLASSI DI PORTATA DEI PANNELLI JVP

 

AGGIORNAMENTO TECNICO:

 

MIGLIORATE LE CLASSI DI PORTATA DEI PANNELLI JVP 

 

 JVP annuncia ufficialmente l'aumento delle prestazioni dei propri prodotti, confermato anche dai nuovi test di carico certificati Istituto Giordano.

 

Per ogni azienda il miglioramento continuo del proprio prodotto è oggi una necessità. Per questa ragione JVP è orgogliosa di annunciare un sostanziale miglioramento di classe di portata per i propri pannelli secondo la normativa UNI EN 12825. 

 

c4ttm prove di carico istituto giordano

 

 

La qualità è sempre una delle nostre priorità, ma per farla percepire al cliente le parole non bastano, servono i fatti. Per questa ragione JVP ha deciso di rifare tutti i test di portata per i propri pannelli e avere in tal modo una certificazione fatta da un'autorevole fonte terza in grado di legittimare il risultato ottenuto.

 

nuove classi carico pannelli

 

Per visualizzare e scaricare le schede tecniche aggiornate con i nuovi dati è necessario accedere con il proprio account alla pagina download del sito.

 
NEWS OF THE WORLD: UNITED KINGDOM

 

NEWS FROM THE WORLD:

 

 

REGNO UNITO

 

 shard1

 

Con oltre 500.000 metri quadri posati solamente negli ultimi due anni, il Regno Unito continua ad essere uno dei mercati più interessanti per i prodotti JVP. Il pavimento sopraelevato gode di una costante crescita e viene considerato uno standard per tutti gli edifici pubblici - quali scuole, ospedali, università ecc... - al pari che nel settore commerciale, dove viene sempre richiesto per uffici, negozi e molto altro ancora. La maturità del mercato è data proprio dalla capacità di intendere il prodotto nella sua forma più avanzata, quella dell'incapsulato in acciaio, e sfruttarlo per le sue caratteristiche principali: i risparmi innegabili che garantisce e una flessibilità senza paragoni.

 

ShardfFloor2

 

Quando parliamo di flessibilità essa non va intesa solo da un punto di vista tecnico, ma anche legata alla redditività dell'immobile a cui il pavimento viene destinato. Per questa ragione il sopraelevato nel Regno Unito  è sempre un pavimento nudo, le finiture incollate non sono considerate un'opzione in quanto pongono delle forti limitazioni e impediscono l'utilizzo dello stesso come piattaforma di lavoro. Al contrario, l'utilizzo di finiture autoposanti permette di diminuire i costi iniziali, dilazionarli nel tempo e venire incontro con la maggiore adattabilità alle richieste dell'utente finale, garantendo al committente dell'edificio la massima resa nel tempo.

 

commodityquai3 FILEminimizer

 

commodityquai6 FILEminimizer

 

Gli uffici sono il taget principale per il pavimento sopraelevato JVP. La ragione è sempre la flessibilità: non sapendo quali saranno le necessità impiantistiche dei futuri occupanti, chi affitta l'immobile ha la necessità di garantire sempre all'utente la massima personalizzazione, sia a livello tecnico che estetico.

 

turnmill4 FILEminimizer

 

Un'altra necessità tipica degli uffici è quella della ripartizione dei locali. Avere un ambiente open space da suddividere a seconda delle specifiche necessità aziendali è diventata una priorità per tutte le moderne imprese, che non accettano più di sacrificare la propria autonomia organizzativa a livello di spazi di lavoro accettando un prodotto a scatola chiusa. La versatilità del pavimento incapsulato in acciaio JVP risiede anche in questo.

 

turnmill8 FILEminimizer

 

turnmill11 FILEminimizer

 

Avevamo parlato di scuole, ospedali, università e altri edifici ancora in cui l'incapsulato in acciaio è una specifica progettuale sempre presente e fondamentale. Alcuni esempi possono essere visti nelle foto qui sotto. Da Brighton alle Shetland, laddove è presente una gran mole di impianti ed è richiesta flessibilità, c'è sempre un pavimento sopraelevato JVP che attende di essere posato.

 

SouthernH11

 

library4 FILEminimizer

 

tic4 FILEminimizer

 

 
ARKEDA 2015

 

 

ARKEDA 2015 - NAPOLI

 

 

ARKEDA, giunta alla terza edizione, rappresenta un appuntamento imprescindibile per professionisti, architetti, ingegneri, progettisti e designers del centro-sud Italia  che, sempre più numerosi, partecipano all’unica ed autentica Mostra – Convegno dell’Architettura, dell’Edilizia, del Design & Arredo di alto profilo formativo ed informativo. La crescita di Arkeda è la concreta risposta del mercato all’assenza di appuntamenti nel Centro Sud Italia con questi temi specifici. Il programma di Arkeda 2015 verterà sulla linea del fuoco, che pone in evidenza la centralità del progetto e l’importanza dell’idea progettuale.


E’ proprio la ricerca progettuale, articolata nelle varie discipline quali Architettura, Edilizia, Design, Arredo che dà impulso commerciale alle aziende che seguono questa strada e fa da traino ad un mercato pronto a percorrere le strade tracciate. Seguire il progetto ed i progettisti di qualità diviene un dovere sia per le aziende che per i professionisti del settore. Intorno a questo tema centrale, si svilupperanno i corsi di formazione ai quali parteciperanno le aziende che porteranno esempi, mostrando ricerca e sviluppo di tecnologie e materiali, passando per mode e tendenze ed evoluzioni del gusto.


Le quattro sessioni esplicative del tema saranno condotte da tutor esperti del singolo settore così suddivise:

 

1. COMMON HABITAT – IL PROGETTO DELLO SPAZIO PUBBLICO


2. PERSONAL HABITAT – IL PROGETTO DELLO SPAZIO PRIVATO


3. TECHNOLOGY – LA RICERCA DELLE NUOVE TECNOLOGIE E MATERIALI


4. VIRTUAL – LA PROGETTAZIONE VIRTUALE

 

La terza edizione di Arkeda vedrà un ulteriore ampliamento della formazione professionale e saranno sempre più numerosi gli ordini professionali nazionali che parteciperanno attivamente alla manifestazione. I corsi di formazione e di aggiornamento con rilascio di crediti formativi saranno ampliati ed avranno una maggiore estensione territoriale ed un conseguente forte richiamo per gli architetti e professionisti di tutta Italia. Una serie di dibattiti durante i convegni faranno da cornice al grande spessore contenutistico e culturale dell’evento. In questo ambito, nella mattinata di sabato 28 novembre, Carlo Valerio, direttore generale di JVP, nell’ambito del convegno dedicato alle Nuove Tecnologie, farà un intervento dal titolo: “Sistema JVP: Massetto Tecnologico in Acciaio Ispezionabile”.  

 

JVP vi aspetta quindi da venerdì 27/11 a domenica 29/11 presso lo stand di Flooring Corporation Srl (PAD. 5 stand 514) perillustrarvi le innovative soluzioni per la gestione ed il fit-out degli spazi interni.

 

EDIT:

 

Grazie a tutti per l’accoglienza ed il forte interesse mostrato, alla prossima edizione!

 
MASSETTO TRADIZIONALE VS MASSETTO TECNOLOGICO

 

 

MASSETTO TECNOLOGICO JVP

 

 

Il sistema JVP 4X4 è molto più che un “semplice” pavimento sopraelevato, ma rappresenta una vera e propria evoluzione del tradizionale massetto a base cementizia. Grazie alla forza dell'acciaio come elemento portante del sistema e la lunga serie di vantaggi che lo caratterizzano, primo fra tutti l’essere un pavimento completamente a secco, possiamo classificarlo come un vero e proprio Massetto Tecnologico!

 

Massetto Tecnologico FILEminimizer

 

Il Massetto Tecnologico JVP può essere utilizzato in sostituzione del tradizionale massetto a base cementizia e posto in opera già durante i lavori di cantiere, subito dopo le facciate, offrendo agli operatori un piano di lavoro stabile e sicuro che non necessita di protezione della superficie.

 

Tra i vantaggi immediatamente riscontrabili nell'utilizzo del Massetto Tecnologico possiamo elencare:

 

  • Resistenza all'usura e a carichi elevati.
  • Solidità, intercambiabilità  e manovrabilità dei pannelli.
  • Resistenza all'acqua e all'umidità.
  • Resistenza ad acidi e basi.
  • Sicurezza per gli operarori del cantiere

Il Massetto Tecnologico assicura una serie di risparmi a 360° che il massetto cementizio non è in alcun modo in grado di garantire. Scegliere il Massetto Tecnologico significa non solo utilizzare un prodotto all'avanguardia e portatore di inestimabili vantaggi tecnici, ma anche avere una visione lungimirante dell'edilizia che porta ad una serie di risparmi in diversi ambiti i quali sommati vanno poi a concretizzarsi nel fondamentale risparmio economico.

 

RISPARMIO DI SPAZIO:

 

Nella loro vita tecnica gli edifici costano, prima per la costruzione e poi per la manutenzione: utilizzare a massimo i volumi ottenuti è la base di ogni buona progettazione. L'impiego di un pavimento tecnico sopraelevato con pannelli autoportanti come i nostri consente di aumentare il volume netto abitabile dell'edificio, perché non saranno necessari i massetti di sottofondo e perché parte degli impianti tecnologici troveranno alloggiamento ottimale nel suo plenum particolarmente ridotto, grazie anche all'assenza dei traversi che non risultano necessari: così il pavimento sopraelevato occuperà meno spazio di quanto consentirà di farne risparmiare.

 

RISPARMIO DI TEMPO:

 

Il nostro pavimento tecnico sopraelevato è costituito da pannelli autoportanti completamente avvolti in lamiere di acciaio zincato, saldamente fissate tra loro mediante un giunto di irrigidimento perimetrale, ottenuto per doppia piegatura meccanica lungo i bordi: già appena installato diviene una robustissima superficie di lavoro, sulla quale far transitare e stoccare tutti gli altri materiali di cantiere. Poter contare su di un sistema completamente a secco e immediatamente disponibile all'uso dopo 24 ore dalla posa in opera, significa evitare i 30-60 giorni di asciugatura del  massetto cementizio per impianti a cui si aggiungono 40-90 giorni di attesa prima della posa delle finiture del pavimento, per un risparmio complessivo di tempo stimabile tra i 70 e i 150 giorni. Utilizzando il Massetto Tecnologico la posa del massetto stesso e l'esecuzione delle opere per l'impiantistica tecnologica interna vengon notevolmente sveltite, rendendo disponibili all'uso gli edifici in tempi molto più contenuti rispetto ai sistemi tradizionali di costruzione.

 

RISPARMIO DI MATERIALI:

 

La parte strutturale di un edificio è indispensabile e viene calcolata considerando quanto peso al massimo potrà essere caricato sul solaio. Questo peso, oltre che dal solaio vero e proprio, è costituito dai soffitti del piano sottostante, dai massetti, dal pavimento stesso e dalle persone e cose che poi verranno caricate sul piano finito. La parte non strutturale ha quindi una grande influenza nel calcolo dei solai: meno pesa in totale, meno resistente e quindi meno costoso potrà essere il solaio che viene calcolato. L’utilizzo del Massetto Tecnologico consente di alleggerire la parte non strutturale dell’edificio di almeno 120 kg per m2, influenzando il calcolo dei pesi totali dei solai che graveranno su fondamenta e strutture verticali: più essi risulteranno contenuti più semplici e quindi meno costose potranno essere le strutture portanti stesse.

 

RISPARMIO DI MANUTENZIONE

 

Le operazioni di modifica, integrazione e manutenzione degli impianti vengono spesso sottovalutate nella costruzione di un edificio: è un errore perché possono condizionare pesantemente i futuri costi e vanificare completamente i benefici economici inizialmente ottenuti. Anche la scelta tra differenti tipologie di sopraelevato può portare allo stesso tipo di errore: prestazioni inferiori possono portare a problematiche e costi di gran lunga maggiori nel medio e lungo periodo, tali da vanificare i benefici che il sistema dovrebbe garantire. E tutto questo a fronte di un risparmio spesso irrisorio. La scelta del sistema accessibile JVP, con i suoi pannelli in acciaio completamente incapsulati e indeformabili, facilita in ogni istante l’accesso al plenum ed agli impianti sottostanti senza necessità alcuna di interventi distruttivi di sorta, garantendo al contempo la tenuta di tutto il peso dovuto all’arredo anche tecnico dei locali. Gli operatori potranno dunque operare con tempestività e comodità, maneggiando i pannelli con maggior disinvoltura grazie alla loro robustezza superficiale e strutturale, riducendo drasticamente il numero di pannelli stessi da scartare in quanto non più riutilizzabili. Anche le operazioni di trasporto e stoccaggio avverranno con modalità agevolate dalla loro consistenza, assicurando un risparmio a 360° in tutte le opere di manutenzione dell’edificio impossibile da garantire sia per il tradizionale pavimento in cemento che per altre tipologie di sopraelevato meno resistenti.

 

RISPARMIO DI COSTI

 

Ognuno dei risparmi precedentemente elencati porta con se un'altra proprietà fondamentale prima non menzionata: la diminuzione dei costi:

    • Risparmiare tempo significa ridurre sensibilmente il periodo di cantiere e dunque risparmiare un'ingente somma di danaro per il mantenimento dello stesso.
    • Risparmiare spazio equivale ad un'offerta di ambienti più ampi e confortevoli e con minor dispendio di quelli ottenuti mediante l'impiego di un massetto cementizio.
    • Risparmiare materiali consente di non sprecare risorse eccessive e non richieste nella costruzione di solaio, fondamenta e di tutte le strutture verticali portanti.
    • Risparmiare nella manutenzione significa garantire interventi molto più rapidi ed incisivi, meno frequenti e costosi, per nulla distruttivi e  così facendo combattere l'obsolescenza degli edifici

Uniamo le cose assieme e possiamo indubbiamente affermare che la scelta del Massetto Tecnologico JVP è un investimento capace di ripagarsi già nel breve e tradursi in un vero e proprio guadagno nel medio e lungo periodo, grazie ad un risparmio di costi certo e che solo il sistema modulare di pavimentazione sopraelevata JVP 4X4 è capace di assicurare.

 
«InizioPrec.123Succ.Fine»

Pagina 1 di 3
^ top